Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 36 su 36

Discussione: Tagliandi, Service Reminder e contaminazione olio motore.

  1. #21
    Utente L'avatar di Nicolaus
    Registrato dal
    28-01-2017
    Modello
    CivicTourer iDTEC
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1.246
    Thanks
    28
    Ringraziato 70 volta/e in 67 post

    Re: fine produzione diesel

    Sullo stare tranquillo con cambio a 10.000 posso sottoscrivere.
    Ma non torna il ragionamento sulla misurazione.
    Se al cambio metto 4,7 kg di olio (astina al Max) a 10.000 metto altri 300 grammi e al cambio a 20.000 km lo trovo vicino al minimo avrò avuto i 500 grammi di evaporazione che dici tu (anche se mi sembrano tantini) + circa 500 grammi di consumo che è normale. NON ho avuto nessuna diluizione di acqua o gasolio!

  2. #22
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Quote Originariamente inviata da Nicolaus Visualizza il messaggio
    Sullo stare tranquillo con cambio a 10.000 posso sottoscrivere.
    Ma non torna il ragionamento sulla misurazione.
    Se al cambio metto 4,7 kg di olio (astina al Max) a 10.000 metto altri 300 grammi e al cambio a 20.000 km lo trovo vicino al minimo avrò avuto i 500 grammi di evaporazione che dici tu (anche se mi sembrano tantini) + circa 500 grammi di consumo che è normale. NON ho avuto nessuna diluizione di acqua o gasolio!
    Guarda, l'assenza di acqua (condensa di vapore acqueo) può esser ragionevolmente certificata dall'utilizzo: se abitualmente metti in moto e poi scaldi bene il motore, la condensa che invariabilmente si crea nei primi minuti di funzionamento poi evapora e viene espulsa con i blowby.
    Per il gasolio è un pò diverso ed è un pò azzardato far ragionamenti empirici: vero è che se le post iniezioni avvengono a bassi giri, le contropressioni allo scarico favoriscono il rientro nel cilindro di parte del gasolio iniettato (e quindi la contaminazione risulta maggiore se il motore postinietta al minimo o in urbano, ma in ogni caso un certo tasso di contaminazione è sempre presente, considerata la fluidodinamica e la tipologia di carburante.
    Se poi l'olio ha un noack del 10% (che è un valore buono, tipico dei sintetici), il 10% di 5 kg è 500grammi. Tu parti dal max, e con il rabbocco arrivi a 20000km con il livello al minimo, il che significa un ammanco di 1kg in 20000km: ora questo kg può esser 500g di noack più 500g di combustione con zero contaminazione, ma può esser anche 500g di noack più 1000g di combustione dei quali 500g compensati dalla diluizione. Questo per dire che in realtà, per esser sicuri dell'assenza di contaminazione da carburante, bisognerebbe analizzare chimicamente un campione di olio esausto.

  3. #23
    Utente
    Registrato dal
    08-09-2018
    Modello
    CRV Mk4 2.2 DTEC
    Residenza
    PI
    Messaggi
    541
    Thanks
    4
    Ringraziato 65 volta/e in 60 post

    Re: fine produzione diesel

    Quote Originariamente inviata da Nicolaus Visualizza il messaggio
    ...+ circa 500 grammi di consumo che è normale....
    Occhio.... L'olio "consumato" (fasce pistone+paraolio valvole + perdite turbina) finisce comunque, insieme all'olio evaporato, nel circuito di blow-by e da lì nel sistema di aspirazione e quindi di combustione.
    Il bruciare olio motore aumenta gli inquinanti ed ecco che dall'Euro3 in poi i Costruttori hanno lavorato per ridurre i consumi di ogni tipo dell'olio motore.
    E' finita da tempo l'idea che ci volessero cilindri con finitura a plateau per avere micro sacche d'olio che partecipano alla lubrificazione nelle canne e travasano.
    Ora ci sono superfiniture delle canne, piston ring in acciaio, grafitature del pistone e chissà cosa altro) per ridurre i consumi d'olio e contemporaneamente mantenere le prestazioni inalterate, con bassi attriti.
    Ho qualche dubbio anche sull'evaporazione dell'olio motore con gli olii sintetici ed efficienti oil cooler.
    Mi garberebbe sapere cosa consuma di olio una macchina DEFAP e DEGR, non elaborata....

  4. #24
    Utente L'avatar di marco1972
    Registrato dal
    29-04-2012
    Modello
    crv d tec
    Residenza
    perugia
    Messaggi
    965
    Thanks
    21
    Ringraziato 24 volta/e in 22 post

    Re: fine produzione diesel

    sul 2.2 dtec che avevo prima al tagliando mi facevano il livello olio a metà tra riferimenti min/max dell astina e dopo 20000 km era anche qualcosina piu del max. dopo aver tolto il dpf e l egr a circa 10000/13000 km dovevo aggiungere mezzo litro di olio! (si accendeva proprio la spia livello olio basso) niente fumo e niente perdite visibili.

  5. #25
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Asspè.
    Il noack è la perdita di volume per evaporazione, è un parametro dei lubrificanti, alcune TDS lo riportano mentre altre no, e si attesta per oli di buona qualità su 8-11%. L'evaporato ovviamente finisce nel blow by e poi, dopo una "ripulitura", viene espulso o ricircolato nei collettori di aspirazione per esser bruciato. Che venga ricircolato oppure espulso liberamente come nei vecchi motori (o quelli nuovi con l'oil catch), si tratta di perdita fisiologica dovuta a riscaldamento e sbattimento del liquido, e avviene praticamente in qualsiasi motore. Puoi ridurla solo approntando un condensatore sul circuito blowby che riporti allo stato liquido i vapori prima dell'espulsione, operazione delicata perchè si rischia di condensare anche roba che dovrebbe andar via, vedi l'acqua o le frazioni del carburante.
    Altra perdita è quella dovuta ai trafilaggi, alla mancata tenuta dei guidavalvola o delle fasce pistone, che scendendo dovrebbero raschiare l'olio usato per bagnare le canne ma magari non ci riescono adeguatamente; l'olio che rimane sulle canne dopo il passaggio del pistone viene bruciato dalla successiva combustione. Anche qui un certo consumo è fisiologico, ma l'usura e la qualità dei componenti gioca un ruolo fondamentale.
    D'accordo sui materiali e sui trattamenti delle superfici di scorrimento, che hanno ricevuto attenzioni e tecnologie impensabili: si è passati dalla canne lucidate all'uttatura, ora si parla di DLC e ricoprimenti al plasma...

  6. #26
    Utente
    Registrato dal
    08-09-2018
    Modello
    CRV Mk4 2.2 DTEC
    Residenza
    PI
    Messaggi
    541
    Thanks
    4
    Ringraziato 65 volta/e in 60 post

    Re: fine produzione diesel

    Mah, l'uttatura se ben intendo è la preistoria del plateau honing che è l'antitesi del non consumo di olio (l'olio serve ad assicurare lo scorrimento dei pistoni e il consumo è un bene!). Ne rimangono tracce sulle canne dei cilindri solo perchè la smerigliatura puo' avvenire solo per ruotazione e allora si definisce l'angolo dei segni d'utensile che poi sarà la risultante della velocità di rotazione con la velocità di pompaggio.
    Il DLC, come gli altri PVD è ideale per gli attriti ma non so come regge le temperature e i carichi impulsivi in camera di scoppio...
    L'ho visto su scorrimenti più "dolci" (forcelle moto, perni pistone ammortizzatori e striciamenti cammes), comunque il progresso corre.
    Ultima modifica di dalcro; 07-03-2019 a 14:08

  7. #27
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Cit.
    Si racconta, non sono certo che sia vero, che l'uttatura nacque in Guzzi ai tempi della spedizione all'Isola di Mann per il TT:
    All'epoca, i cilindri erano lappati e i pistoni venivano montati con tre fasce elastiche e un raschiaolio.
    Successe che Omobono Tenni prese una tremenda grippata col Dondolino e non avevano cilindri di scorta.
    Si trovarono con un segmento rotto e una rigaccia terrificante sul cilindro.
    Il premio d'ingaggio veniva corrisposto solo se il pilota pigliava il via, allora tentarono di mettere in condizione il motore di andare togliendo la fascia elastica dal pistone, lisciando il pistone con la carta vetrata e passando la stessa nella canna avvolta attorno ad un manico di martello e stracci per togliere le creste del grippaggio.
    Ovviamente, il cilindro risulto' percorso da una serie di righe elicoidali e il pistone da una serie di righe circolari.
    Montarono il Dondolino in questo modo e, con loro grande sorpresa, non solo Tenni fece il miglior tempo, ma fece anche il giro piu' veloce in gara e vinse alla stragrande.
    Siccome ALLORA in Guzzi non erano dei piciu, cominciarono a chiedersi come mai....
    Cosi' venne fuori l'uttatura, la serie di righe trattieni olio sul pistone, il pistone a forma di cono, due fasce e un raschiaolio ed altre innovazioni che di fatto abolirono la necessita' del rodaggio e migliorarono gli attriti interni del motore.

  8. #28
    Utente L'avatar di Nicolaus
    Registrato dal
    28-01-2017
    Modello
    CivicTourer iDTEC
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1.246
    Thanks
    28
    Ringraziato 70 volta/e in 67 post

    Re: fine produzione diesel

    bellissima storia

  9. #29
    Utente
    Registrato dal
    08-09-2018
    Modello
    CRV Mk4 2.2 DTEC
    Residenza
    PI
    Messaggi
    541
    Thanks
    4
    Ringraziato 65 volta/e in 60 post

    Re: fine produzione diesel

    Come dicevo... La Moto Guzzi all'Isola di Mann è storia gloriosa ma preistoria.
    La smerigliatura incrociata (non penso che fossero lappati ma non ci credo) c'è sempre stata e lì impararono se la storia è esatta a tenerne conto.

    Note:
    - da notare che il simbolo dell'Isola di Mann è mooolto simile a quello della Sicilia
    - dispiace per quell'"ALLORA" maiuscolo: neanche oggi sono dei piciu. Purtroppo sono in Italia e non in Francia o Germania. Meno male che il Museo Moto Guzzi è invaso dai Tedeschi...

    ciao

  10. #30
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Ma infatti quando parlavo di canne lucidate e poi dell'uttatura intendevo proprio il progresso dalla preistoria in poi...
    Ora fanno questo...
    https://www.nissan-global.com/EN/TEC...e_coating.html
    Se prima l'olio veniva trattenuto con delle rigature, adesso si gioca tutto sulla porosità di uno strato superficiale di misurato in micron..

  11. #31
    Utente
    Registrato dal
    14-04-2015
    Modello
    Cr-v
    Residenza
    CC
    Messaggi
    140
    Thanks
    7
    Ringraziato 6 volta/e in 6 post

    Re: fine produzione diesel

    Complimenti per la storia
    Lettura molto piacevole.

  12. #32
    Utente
    Registrato dal
    14-04-2015
    Modello
    Cr-v
    Residenza
    CC
    Messaggi
    140
    Thanks
    7
    Ringraziato 6 volta/e in 6 post

    Re: fine produzione diesel

    Quote Originariamente inviata da dalcro Visualizza il messaggio
    Mi garberebbe sapere cosa consuma di olio una macchina DEFAP e DEGR, non elaborata....
    Non se completamente pertinente, data l'età del motore, ma riporto la mia esperienza su motore renault DCI 1.5 , con una scenic del 2004, euro 3 e senza FAP, il produttore indicava 30.000 km fra i tagliandi, ebbene fino a circa 180.000 km ho sempre portato l'auto al cambio olio con l'indicatore al massimo.

    Per questo mi sembra strano il discorso dell'olio evaporato, che sia così consistente come quantità. (Ma sia chiaro che non sono del campo, è solo una opinione data dal ragionamento esposto)
    Ultima modifica di nosve; 07-03-2019 a 17:28

  13. #33
    Utente
    Registrato dal
    08-09-2018
    Modello
    CRV Mk4 2.2 DTEC
    Residenza
    PI
    Messaggi
    541
    Thanks
    4
    Ringraziato 65 volta/e in 60 post

    Re: fine produzione diesel

    Grazie per l'informazione.
    Sicuramente la macchina consumava poco olio ma siccome un po' lo deve evaporare (vedi considerazione di modus) vuol dire che, almeno un pochino diluiva.

  14. #34
    Utente
    Registrato dal
    08-09-2018
    Modello
    CRV Mk4 2.2 DTEC
    Residenza
    PI
    Messaggi
    541
    Thanks
    4
    Ringraziato 65 volta/e in 60 post

    Re: fine produzione diesel

    Quote Originariamente inviata da modus72 Visualizza il messaggio
    Ma infatti quando parlavo di canne lucidate e poi dell'uttatura intendevo proprio il progresso dalla preistoria in poi...
    Ora fanno questo...
    https://www.nissan-global.com/EN/TEC...e_coating.html
    Se prima l'olio veniva trattenuto con delle rigature, adesso si gioca tutto sulla porosità di uno strato superficiale di misurato in micron..
    Si, sulla Nissan GTR! Forse anche su Ferrari ma non su macchine comuni.

    Per chi si è appassionato alla storia, oltre ai cilindri in ghisa, seguiti dai cilindri in alluminio, con canne in ghisa riportate (bagnate o asciutte a seconda di se il refrigerante lambisce la ghisa o no), ci sono state le canne in alluminio con riporto di cromo sempre smerigliato, seguite dalle canne in alluminio con riporto in Nichel Silicio mi pare messo a punto da Mahle, per Porsche 911 con il nome di Nikasil, poi usato nelle versioni italiane dello stesso prodotto, da Tecnol di Barberino principalmente per le auto e da Gilardoni (Gilnisil)(*) per le moto.

    (*) Come dicevo prima a Mandello non sono proprio piciu come era scritto poco sopra.

  15. #35
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Ha esordito sul godzilla ma adesso lo fanno pure sui 1.3 delle clio.

  16. #36
    Utente L'avatar di modus72
    Registrato dal
    03-10-2017
    Modello
    Jazz 1.3 Elegance 6m
    Residenza
    BO
    Messaggi
    961
    Thanks
    6
    Ringraziato 107 volta/e in 92 post

    Re: fine produzione diesel

    Tutti i motori diluiscono, in particolar modo quelli ad iniezione diretta benzina e diesel. Gli indiretta a benzona diluiscono molto meno e poi sono favoriti dalla volatilità della benzina che evapora appena si scalda l'olio.

Pagina 2 di 2 primaprima 12

Informazione discussione

Utenti che visualizzano questa discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che visualizzano di questa discussione. (0 utenti 1 ospiti)

Discussioni simili

  1. Service reminder
    Da Capitankira nel forum Elettronica
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 12-05-2013, 20:39
  2. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 15-06-2012, 10:11
  3. Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 18-01-2012, 17:29
  4. Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 19-04-2011, 18:10
  5. Livello olio e segnalazione tagliandi su cdb
    Da Lema84 nel forum Elettronica
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 03-04-2010, 10:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •